emiliano boga fotografo teatrale

Archive
Mostre

"burkina faso" "spazio oberdan" "emiliano boga" "livia grossi" "corriere della sera" boga "foto boga" video

Presentazione video “BURKINA FASO: IL TEATRO DELLE ORIGINI, tra fotografia, reportage e musica”

video durata 10 minuti.
voce in scena: Livia Grossi, giornalista Corriere della Sera
foto: Emiliano Boga, fotografo free lance
musica live: Jali Omar Suso

Dal reportage di Livia Grossi realizzato in Burkina Faso con il fotografo Emiliano Boga, è nato il video “Il Teatro delle origini”, prima tappa di un viaggio indagine sulla funzione sociale del teatro e sulla sua forza comunicativa, al limite tra informazione e giornalismo.

“250 compagnie teatrali lavorano in Burkina Faso, il sesto Paese più povero al mondo, come dire, quando il teatro è un’urgenza non ci sono limiti, solo sfide. Qui gli spettacoli sono un mezzo d’informazione e formazione sociale. Si parla di aids, emigrazione, infibulazione, decessi per parto, ma anche di come ci si cura con le erbe.
Il teatro è ovunque, sotto i baobab che proteggono i villaggi, in piazza tra la polvere rossa della strada, sotto le stelle del teatro più importante della capitale, o tra i panni stesi nella Casa della Parola, l’antica corte di Sotigui Kouyaté, il griot scelto da Peter Brook per il suo Mahabarata”.

BIO Livia Grossi
Nasce e vive a Milano. Giornalista free lance per diverse testate, da oltre dieci anni collabora al Corriere della Sera occupandosi di teatro e cultura per le pagine milanesi. La sua passione per il viaggio l’ha portata a realizzare diversi reportage dall’Africa al Sud America, viaggi inchiesta che pubblica e mette in scena in forma di reading. Tra gli altri “Diventare Uomo”, reportage sulle vergini giurate albanesi, presentato in anteprima tre anni fa al festival “Sguardi Altrove” e in diversi palcoscenici tra cui Il Teatro della Cooperativa di Milano.

http://www.youtube.com/watch?v=tOvmH3NpguY

BIO Emiliano Boga
Fotografo milanese frequenta le principali scene teatrali, con le sue “macchine” e i suoi obiettivi, da un paio d’anni, scattando al Piccolo Teatro, Teatro Franco Parenti, Teatro della Cooperativa e molti altri.
In una logica per lui nuova di reportage fotografico realizzato in Burkina Faso, ha voluto sottolineare alcuni scatti che, dal suo angolo di visuale, alludono a riflessioni profonde ed attuali sullo stato di questa arte e le sue ragioni d’essere.

Blog http://emilianoboga.wordpress.com/
Personal websitehttp://www.emilianoboga.it/
Theatre website http://www.umbrellafactorystudio.com/

Giovedi 8 Marzo 2012
Spazio Oberdan @ Sguardi Altrove Film Festival
Viale Vittorio Veneto, 2 Milano
ore 22:00
FB: https://www.facebook.com/events/124695434322790/

Share
Read More

"fotografo milano" "emiliano boga" "foto milano" "foto boga" "mostra fotografica" "street photography" "foto teatro" boga milano teatro street il viaggio di un’anima nera tra street e teatro. Due vite, due viaggi, due mondi che vivono l’uno dell’aria dell’altro, l’uno dentro l’altro. Si alimentano e si contrastano, si amano e si prendono a cazzotti. Due linguaggi diversi ma un unico strumento. Attraverso la macchina fotografica vedo e vivo il mondo reale o pseudo-tale, fatto di persone che conducono la loro vita, che la subiscono, che la sfiorano o che la rincorrono. Spesso sono ombre indefinite, fantasmi, anime nere.

“Le Anime Nere si possono incontrare, ma subito spariscono. Sono come delle apparizioni, insicure, si nascondono, fino al giorno del loro “debutto” che può essere in un ufficio o in televisione, in un grande palazzo di governo, in un basso napoletano…Riempiono, svuotano, distruggono, costruiscono, si moltiplicano …” Alfonso Santagata (fondatore della compagnia teatrale Katzenmacher e meraviglioso maestro di Teatro).

E’ una sorta di esplorazione dell’anima attraverso i luoghi e le persone che abitano, vivono, infestano tal volta, usano per lo più i luoghi stessi. Cosa sarebbe la stazione centrale di Milano senza l’orda silenziosa di ombre che ogni giorno la trapassa, vomitando persone in città la mattina per poi deglutirle di nuovo la sera, come in un atto circolare di vita e pulizia. Cosa sarebbe piazza del duomo senza l’andirivieni di anonime sagome che frettolosamente la attraversano senza nemmeno vedere quello che cela. Quanti alberi ci sono in piazza duomo?

"fotografo milano" "emiliano boga" "foto milano" "foto boga" "mostra fotografica" "street photography" "foto teatro" boga milano teatro streetAltro linguaggio, altra vita, altra corsa, altre necessità. Il teatro e il suo mondo, gli attori e le loro storie che si susseguono sul palco prima e dopo. Una sfida affascinante, e ancora prima, una passione. Pensare di poter anticipare gli attori nel raccontare quella storia, con scatti precisi, degli stop motion che di didascalico non vorrebbero avere nulla, l’impagabile possibilità di vivere una propria personale esperienza, non prima, non la stessa, una completamente nuova. Non una cronaca dei fatti, non la ricerca del sensazionale o dell’oggettivamente bello, ma un personalissimo e privato viaggio nella pancia dello spettacolo e di tutto ciò che ne gravita intorno, percettibile o meno, palpabile o meno.

Due vite, due viaggi, due mondi che mi completano e che rendono grandiosa la sensazione di guardare come mai avrei immaginato di fare

Emiliano Boga, fotografo free-lance milanese, frequenta le principali scene teatrali, con le sue “macchine” e i suoi obiettivi, da un paio d’anni, scattando al Piccolo Teatro, Teatro Franco Parenti, Teatro della Cooperativa e molti altri. Lavora principalmente in teatro, occupandosi delle foto di scena e del materiale promozionale. Ha esperienza su foto di scena in set cinematografici e supporta gli attori realizzando book fotografici ad hoc. Nei ritagli di tempo approccia alla fotografia di matrimoni, alimenta la passione per la street photography e si dedica a reportage foto-giornalistici. L’ultimo “Burkina Faso, il teatro delle origini”, reportage di Livia Grossi, giornalista del Corriere della Sera, prima tappa di un viaggio indagine sulla funzione sociale del teatro e sulla sua forza comunicativa, al limite tra informazione e giornalismo. Da qui è nata una mostra fotografica, un video-reportage e un reading teatrale.

Inaugurazione mercoledi 22 febbraio 2012 a partire dalle ore 19:30. Semplice aperitivo 5 euro consumazione, dalle 19 alle 20.30
La mostra sarà allestita fino al 31 marzo 2012
Per raggiungerci:
Enoteca Bacco – Via Pirano 4, 20127 Milano – Fermata MM Gorla

INFO
ENOTECA BACCO: 0225712349 – prenota_info@enotecabacco.it

Share
Read More

Ringrazio tutti coloro che sono intervenuti alla festa di inaugurazione della mostra fotografica “Burkina Faso: il teatro delle origini”.
E’ stata una splendida serata nella quale ho avuto modo di confrontarmi con tutti raccogliendo sia consensi che critiche, ma sicuramente tanto calore, energia e interesse!
Come annunciato ho versato l’intero incasso della serata all’associazione vidas, ben 200 euro.
Grazie a tutti, di cuore!

(foto di matteo “lara come”)

Share
Read More

Comunicato stampa: PDF

Inaugurazione 18 novembre 2011, ore 22.
Circolo Arci “Artemisia Cicco Simonetta” – via Cicco Simonetta, 16. Ingresso 3 euro, con tessera Arci. La mostra sarà allestita fino al 15 dicembre 2011.

Share
Read More